Bubbles In Viaggio

Bubbles In viaggio

Bruxelles è la prima tappa del viaggio Bubbles.
Ci sposteremo tra le città che per un motivo o per un altro hanno segnato la storia della musica, un viaggio di soli tre giorni per lasciare che si accenda la curiosità. Per viaggiare con la fantasia e anche con i suoni.
Il verlan è un linguaggio gergale francese, in questa varietà linguistica la parola Stromae significa “Maestro” ed è così che si propone il cantante: abiti eleganti e papillon. Solo con la musica libera il suo “altro”: hip hop, dance elettronica, suoni d’Africa e chanson francese. Con questi suoni pop, Stromae canta al popolo e brinda alla classe popolare affrontando temi come l’immigrazione e la povertà.
Ritorniamo indietro di cinque anni, quando il musicista belga Stromae lasciava la scena musicale, il primo ad aver portato in classifica un disco completamente in francese. Ritorna con Santé, un tributo alla working class in un mix tra i suoni elettronici e quelli hip hop. «Bentornato ré» scrive qualcuno sotto il suo annuncio fatto su Instagram.
Il Belgio è il luogo di nascita, Bruxelles la sua capitale. È riconosciuta anche come la capitale del fumetto. Qui sono nati i Puffi, Tintin, Spirou, Asterix, prima disegnati sui muri della città, poi nei negozi e nei musei. Un vero museo a cielo aperto in cui continua a vivere l’arte di strada. La musica invece, è la protagonista durante il mese di luglio. Arriva il Tomorrowland e la città sembra vivere sotto un sortilegio: una strana magia fatta di fuochi d’artificio, colori e coriandoli. «Vivi oggi, ama il domani, unisciti per sempre». Aspettiamo la data del 2022.